Disclaimer per i contenuti del Blog


DISCLAIMER:Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo ne degli eventuali danni derivanti dall'utilizzo proprio od improprio delle informazioni presenti nei post.

mercoledì 21 settembre 2016

Internet va lento? Potrebbe essere colpa di WUDO...

Con Windows 10 Microsoft ha introdotto un sistema di distribuzione aggiornamenti parallelo a quello canonico il cui fine è velocizzare le operazioni di download.

Questo sistema è chiamato WUDO (Windows Update Delivery Optimization) e funziona, come molti altri software p2p, riservando una parte della banda internet per l'interscambio di aggiornamenti tra macchine W10 (anche esterne alla LAN) senza necessariamente coinvolgere i server Microsoft.

Sebbene Microsoft avesse garantito che questa porzione di banda fosse abbastanza limitata, nella realtà dei fatti diversi utenti con molte macchine Windows 10 hanno riscontrato frequenti rallentamenti della linea internet.

Fortunatamente il modo per disabilitare questa nuova caratteristica c'è:

  • andare su Impostazioni->Aggiornamento e Sicurezza->Windows Update
  • selezionare Opzioni Avanzate->Scegli come recapitare gli aggiornamenti



a questo punto possiamo scegliere se disattivare completamente questa funzione spostando lo switch su Disattivato, oppure lasciarla attivata ma limitarla all'ambito rete locale così da distribuire gli aggiornamenti solo in ambito LAN senza compromettere le performance di internet.