Disclaimer per i contenuti del Blog


DISCLAIMER:Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità . Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei commenti ad ogni post. Verranno cancellati i commenti ritenuti offensivi o lesivi dell’immagine o dell’onorabilità di terzi, di genere spam, razzisti o che contengano dati personali non conformi al rispetto delle norme sulla Privacy. Alcuni testi o immagini inserite in questo blog sono tratte da internet e, pertanto, considerate di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, vogliate comunicarlo via email. Saranno immediatamente rimossi. L'autore del blog non è responsabile dei siti collegati tramite link, del loro contenuto che può essere soggetto a variazioni nel tempo ne degli eventuali danni derivanti dall'utilizzo proprio od improprio delle informazioni presenti nei post.

venerdì 19 agosto 2016

Visualizzare su una foto luogo, data ed ora di scatto con Situ


Mi sono imbattuto in questo software casualmente, durante la ricerca di una soluzione ad un problema con il modulo exiftools, e me ne sono innamorato immediatamente.

Il modulo è stato realizzato da Michael Lee, anche autore di GPStamper ed è attualmente disponibile e scaricabile da https://gpstamper.com/situ/.

Il suo compito è semplice, apporre nell'area in basso a sinistra di ogni foto alcune informazioni estratte dai metadati Exif:




Il programma non dispone di alcuna GUI, si utilizza tramite Drag&Drop o InviaA dal menù contestuale di una immagine o di una cartella contenente immagini:


Durante l'elaborazione dei fotogrammi, Situ crea una cartella di nome "Situ" all'interno della quale saranno presenti i nostri scatti modificati (Situ non modifica i files originali) e, utilizzando un algoritmo di stamping lossless, ci permette di ottenere immagini "marchiate" ma senza la minima perdita di qualità. L'immagine di sinistra è quella elaborata mentre quella di destra è quella originale, si nota chiaramente che entrambe presentano i stessi artefatti jpeg nelle stesse posizioni a dimostrazione della qualità dell'algoritmo:


A questo punto spiego come inserire i dati necessari allo stamping nell'area dei metadati Exif di ogni foto:
in un precedente articolo ho presentato il software GeoTag, utilissimo per inserire all'interno delle nostre foto le coordinate GPS relative al luogo dello scatto; questo stesso software può essere utilizzato per inserire, manualmente o programmaticamente, informazioni relative a località di scatto e/o descrizione delle immagini.

Qualora servisse posso approfondire l'argomento con esempi più dettagliati; attendo commenti.




Nessun commento:

Posta un commento